brITalian – l’inglese che non ti insegnano a scuola

britalianQuesta nostra nuova rubrica vi aiuterà a dimenticare tutto quello che vi ha sempre detto la vostra prof di inglese e parlare come davvero parla la gente in Inghilterra o Stati Uniti.

Iniziamo con i neologismi dello slang di cui molti provengono dall’alfabeto social:

  • BESTIE (proviene da Best Friend – diminutivo) o BFF (da non confondere con BF che significa invece Boy Friend)
  • DIY che non è solo una categoria di Pinterest (anagramma di Do It Yourself, ovvero il nostro FAI DA TE)
  • LOL (anagramma di Lot Of Laugh, ovvero UN SACCO DI RISATE)
  • WTF (anagramma di What the fuck, esclamazione poco elegante per esprimere sorpresa con più enfasi del dovuto. In italiano sarebbe CHEEEEE?!)
  • YOLO (anagramma di You Only Live Once, ovvero SI VIVE SOLO UNA VOLTA, ovvero “faccio quel ca**o che mi pare!”)
  • THUMBS UP TO….(“thumbs” significa pollice, quindi questa è un’espressione grafica per dire “clicca MI PIACE sulla pagina Facebook di….)

milay

Passiamo a quelle che sono definite “pet words” cioè quelle parole che si usano di solito come intercalare, andiamo a vedere:

  • OF COURSE / SURE / PRETTY SURE (certo, sicuro, ovvio…”pretty” a parte significare letteralmente “carino” in questo caso significa “abbastanza” perché appunto accanto alla parola “sure”)
  • THAT’S RIGHT / THAT’S FINE (il primo può significare anche “corretto, esatto”, ma di solito si usano entrambi per esprimere approvazione generale come: “va bene”)
  • DEFINITELY / ABSOLUTELY (assolutamente, certamente, sicuramente. Ovviamente se ci si aggiunge il NOT la farse si trasforma  al negativo)
  • DON’T WORRY / NO WORRY (non c’è problema, non preoccuparti)
  • IT DOESN’T MATTER / I DON’T MIND / I DON’T CARE (non importa, per me é uguale, non ho preferenze. L’ultimo “I don’t care” è più spesso usato con una connotazione negativa per dire insomma “non me ne frega”)

alice

  • DON’T YOU? / ISN’T IT? (dipende dal soggetto ovviamente, in questo caso YOU nella prima frase e IT nella seconda, la traduzione all’italiano sarebbe il nostro modo di chiedere conferma a quello che stiamo dicendo, per esempio: “è divertente, VERO?!” – “it is funny, ISN’T IT?!”
  • GREAT / COOL (esclamazione – è come dire “figo”)
  • THAT’S FUNNY (esclamazione per dire che qualcosa ti diverte)
  • THAT’S WEIRD (esclamazione per dire che qualcosa ti confonde, ti stranisce…qualcosa di strano!)
  • JUST KIDDING (“sto scherzando”, di solito si dice dopo una battuta)
  • I THINK SO / I HOPE SO (si usa per esprimere consenso verso quello che dice l’altro, il primo sarebbe l’equivalente di “la penso come te”, e la seconda frase invece indica speranza “spero che sia così”)
  • REALLY?! (“davveroooo?!” esclamazione di sorpresa. Ma sembra che gli anglofoni si sorprendano spesso perché è una parola molto usata. “Not really” invece significa “non proprio” o “non esattamente”)

really

Per finire proviamo a parlare un pò come i giovani usando abbreviazioni e slang che potreste trovare spesso anche nella musica anglofona:

  • FLOW (letteralmente significa “fluire” ma i ragazzi lo usano per dire qualcosa di simile al nostro “ci stai dentro” IN THE FLOW)
  • BUZZING (quando una cosa fa molto parlare e solitamente è cool. Anche WICKED è spesso usato per identificare una cosa cool, come appunto il nostro Magazine heheheh)
  • HOW U DOING?! / U’R RIGHT?! (maniera molto informale di salutare e dire “come stai?!”, ovviamente non ditelo ad un colloquio di lavoro)
  • BRO / DUDE / MATE / al plurale FOLK / o plurale solo maschile LADS (come potete vedere ci sono vari modi di chiamarsi amichevolmente un pò come il nostro “bella zio”, “hey fratello”, folk si può tradurre come “gente” e lads o anche guys come “ragazzi”)
  • AMAZING / LOVE IT / MASSIVE (gli anglofoni si sprecano in aggettivi e si innamorano di qualsiasi cosa, tutto è strabiliante e “amazing”. Quando dicono “I like it” vuol dire che non gli fa proprio schifo, solo quando dicono “I love it” vuol dire che davvero gli è piaciuto! Anche “Massive” o “Huge” sono molto utilizzati come superlativi, per esempio: “it was a huge party / a massive party”)

zyan

Speriamo di avervi aperto un po’ all’universo anglofono, senza troppe pretese, e vi consigliamo fino al prossimo post di brITalian di allenarvi ascoltando radio inglese e guardare TV e serie o film rigorosamente in lingua originale….perché il DOPPIAGGIO è PECCATO!

E quando non vi è chiaro qualcosa saremo felici di aiutarvi. XOXO (baci)

Annunci

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: