La moda di umiliare le PRINCIPESSE DISNEY

Un articolo recente del Pais si è chiesto il perché il popolo di Internet sia così interessato a ridisegnare le principesse Disney nelle più crude situazioni della vita reale. E noi volevamo decisamente sapere il perché.

cenerentola lady gaga

Negli ultimi decenni abbiamo visto con i nostri occhi come le vere monarchie dei vari paesi europei hanno perso quel loro alone di inaccessibilità ed eleganza. Abbiamo visto il marito della principessa Stefanie di Monaco con una modella a bordo piscina, il Re Gustavo di Svezia ha confessato di aver partecipato a delle orgie e abbiamo avuto accesso persino alle foto private del principino Harry svestito, ubriaco e inneggiante al nazismo. 

prince harry naked sun

Se i principi in carne e ossa dimostrano di avere delle debolezze, perché non dovrebbe succedere la stessa cosa per l’aristocrazia delle favole?! 

E così si sono susseguite su Internet immagini come Cenerentola con un occhio nero, per la campagna contro la violenza sulle donne “when did he stop to treating you like a princess?” ; Ariel molestata dal padre, Bella su una wrecking ballBiancaneve ubriaca, e persino Aladdin slinguazzando Hercules. La lista delle reinterpretazioni e perversioni di cui sono protagonisti questi iconici personaggi della nostra infanzia, è infinita, e la cosa strana è che proprio il popolo di Internet abituato ai fenomeni usa e getta, sembra non stancarsi di queste “principesse de noi artri.

biancaneve miley cyrus

Nell’articolo Andrés Borque, esperto in iconografia Disney, spiega come “le ultime generazioni siano cresciute aspirando ad una realtà possibilmente simile all’idilliaco mondo Disney e date le circostanze reali ben poco idilliache, è normale che ora si abbia solo voglia di demistificare tutto ciò che è impossibile da raggiungere, e in un certo senso vendicarsi di questi personaggi a botte di cruda realtà!

principe azzurro botulino

“Per chi vede cenerentola e compagnia come l’incarnazione di una società misogina e patriarcale, osservare questi personaggi trasgredendo ai supposti valori di purezza e sottomissione che li definiscono, risulta quasi un atto di rivendicazione sociale“.

meleficent

Stranamente i bambini continuano ad amare questi personaggi, nonostante siano alquanto retrogradi e politically correct. Effettivamente i dati parlano chiaro, secondo il Time l’anno passato grazie alle new entry Elsa & Anna di Frozen, il merchandising Disney ha fatturato solo negli Stati Uniti 1,3 milioni di euro, una quantità incluso superiore alla vendita del merchandising della saga di Star Wars.

Magari se fra 15 anni la moda dei fotomontaggi di principesse Disney continua, potremmo vedere Elsa e Anna fare sexting e a qualcuno probabilmente risulterà perturbatore. Per ora ci accontentiamo di vederle nella nuova stagione di “Once upon a Time”

Annunci

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: