Archive | FASHION RSS for this section

I migliori vestiti da sposa delle celebrity nell’ultimo secolo

Iniziamo con la regina di tutte le spose, the Queen Elizabeth che nel 1947 sposava il Principe Filippo con questo accollatissimo vestito.

regina elisabetta vestito da sposa47

Un altra Elizabeth lontana anni luce dell’austera regina è Elizabeth Taylor che con i suoi ben otto matrimoni (di cui due con lo stesso uomo) e relativi vestiti da sposa detiene il record. Con lei possiamo veder cambiare la moda degli abiti da sposa dal 1959 fino all’ultimo trashissimo matrimonio nel 1991.

matrimoni elizabeth taylor

Molto più stile ebbe Ava Gardner che pur con i suoi due matrimoni, quello che vogliamo ricordare è quello del 1951 con niente di meno che Frank Sinatra. Lo stesso cantante che nel 1966 si risposa con la bellissima e giovanissima Mia Farrow.
matrimoni frank sinatra 51 66

Anche Audrey Hepburn non è stata da meno e si è sposata due volte, nel 1954 e nel 1969. Questi i suoi indiscutibilmente elegantissimi vestiti!

Audrey-1954-1969 matrimoni

Un’altra icona dell’eleganza e la classe fu Jacqueline Kennedy e anche lei (per disgrazia) ha avuto due matrimoni, nel 1953 con il presidente e nel 1968 con il magnate greco Onassis.

jacqueline kennedy matrimoni

Anche Marilyn Monroe si sposa due volte, ma noi ricordiamo il matrimonio del 1954 con il suo grande amore Joe Di Maggio, per via del particolare vestito nero da lei indossato.

marylin bacio matrimonio (2)

Ovviamente indimenticabile l’abito di Grace Kelly per il suo matrimonio con il Principe Ranieri di Monaco nel 1956. Niente ha potuto la figlia Carolina con il suo matrimonio nel 1978. Non c’è paragone!

grace kelly carolina di monaco spose

Alla fine degli anni ’60 iniziano a sposarsi anche le RockStar e così ci tolgono dalla piazza John Lennon che nel 1969 sposa l’artista Yoko Ono, nello stesso anno anche Paul McCartney decide di mettere la testa a posto. E infine nel 1971 si sposa niente di meno che Mick Jagger, e lo farà persino una seconda volta nel 1990.

rocke star matrimoni

Gli anni ’80 sono stati un decennio che ci ha regalato tanti abiti assurdi ed eccessivi e fra questi non possiamo dimenticare quelli da sposa di Lady Diana nel 1981, quello dalle enormi spalline, di Brigitte Nielsen che sposava Stallone nel 1985, quello di Madonna che nello stesso anno si univa a Sean Penn e infine nel 1989 quello coloratissimo e un po’ carnevalesco di Emma Thompson.

matrimoni anni 80

Gli anni ’90 sono stati altrettanto proliferi e nel 1992 abbiamo avuto il matrimonio degli allora sconosciuti coniugi Obama, lo stesso anno in cui la regina della musica Whitney Houston convolava a nozze. Nel 1997 anche Sarah Jessica Parker, protagonista della serie televisiva “sex in the city” (anche lei, come Marilyn, con un abito nero) e Will Smith, protagonista del “Principe di Bel Air” trovano la loro anima gemella.

matrimoni 90

Nel 1998 le bellissime Cindy Crawford, Valeria Mazza e Michelle Hunziker (che dopo il matrimonio con Ramazzotti si è risposata nel 2014 con Tommaso Trussardi) sfoggiano i loro abiti da sposa.

E per concludere con questo decennio, nel 1999 la prima e, direi io, la più fortunata delle Spice Girls compie lo stereotipo della pop star e sposa un calciatore, e non uno qualsiasi!!! Victoria e David…una delle coppie più longeve dello show business e una delle famiglie con il più alto tasso di futuri strafighi al mondo! Lol

matrimoni modelle popstar

Entriamo nel nuovo millennio e gli abiti sono probabilmente più vicini al nostro attuale gusto estetico. Abbiamo catalogato i nostri preferiti dal più classico al più eccentrico. Ovviamente i nobili non possono distinguersi per l’eccentricità e puntano sempre sull’eleganza. Sobrio l’abito del 2004 di Letizia di Spagna e particolare quello del 2005 di Camilla che ha avuto il buon gusto di non sposarsi in bianco.

Nel 2006, il grande evento: Nicole Kidman e Tom Cruise si sposano, ma con due diversi partner. E lo fanno in abiti molto classici. Chi si distingue invece per originalità sono Gwen Stefani che nel 2002 si presenta all’altare con un vestito bicolore e Dita Von Teese che nel 2005 sposa Marilyn Manson in un bellissimo abito firmato Vivianne Westwood, assolutamente all’altezza della situazione!

spose a colori

Nel 2008 ha luogo un matrimonio importante per quanto riguarda l’uguaglianza dei diritti per gli omosessuali, la famosissima presentatrice televisiva americana Ellen Degeneres sposa l’australiana Portia De Rossi e quando ci sono due spose all’altare le cose si fanno interessanti!

Fra gli altri matrimoni importanti per la società non ci dimentichiamo certo dell’ultimo matrimonio reale che nel 2010 ha tenuto incollati ai maxi schermi milioni di inglesi. E’ ufficiale, l’erede dell’eleganza di LadyD è lei: Kate Middleton!

Ben lontano dalla classe di un matrimonio reale ma più o meno con la stessa copertura mediatica è stato il sì pronunciato in Italia dalla regina dei selfie Kim Kardashian con il suo nuovo marito Kanye West (dopo aver sposato il primo nel 2011).  Un’altra coppia che ha scelto l’Italia è stata quella formata da Jessica Biel e Justin Timberlake che hanno celebrato le nozze nel 2012 in gran segreto nella mia amata Puglia.

tv and royal wedding

Il 2014 è stato un anno in cui abbiamo visto susseguirsi nel mondo dei celebrity weddings abiti davvero molto originali. Ricordiamo quello con i disegni dei figli di Angelina Jolie, quello moderno e sbarazzino di Olivia Palermo, quello bucolico di Poppy Delevigne, quello con gambe in vista di Alessia Marcuzzi e infine quello stile saio della cazzuta sorella di Beyonce, Solange, che ha stupito tutti con un’originale cerimonia “tutti in bianco”.

spose originali 2014

 

Cannes & Billboard 2015 – The best of Red Carpet

Torniamo a parlare di moda grazie a due eventi del mondo del cinema e della musica che ci hanno dato l’occasione di ammirare tanta bella roba sui red carpet.

Dall’elegantissima e sofisticata Cannes all’appariscente Las Vegas. Andiamo a vedere chi si è vestito meglio!

Per quanto riguarda l’evento musicale BBMAs vogliamo mettere a confronto tre abiti “vedo non vedo/vedo tutto” evidenziando come si può essere sexy ed elegante come è il caso di Taylor Swift in un abito bianco firmato Balmain, ma si può anche facilmente cadere nell’eccessivo come è successo per Jennifer Lopez e Rita Ora (rispettivamente in Charbel Zoe e Fausto Puglisi).

bbmas 15 red carpet

Charbel Zoe – Fausto Puglisi – Balmain

Anche se la vera vincitrice del premio red carpet style di questi BillBoard Music Awards 2015 è la supermodel Kendall Jenner che sembra essere quella della famiglia Kardashian con più sale in zucca o almeno con meno propensione a spogliarsi. Questo è il bellissimo combinato Balmain che ha sfoggiato per l’occasione!

kj in balmain

Balmain

Il festival cinematografico di Cannes è durato ben una settimana e quindi abbiamo davvero molte mise da farvi vedere…

Partiamo da quelle che hanno scelto dei colori allegri che fanno molto primavera. Devo dire che i vestiti mi piacciono tutti ma probabilmente quello arancione di Elie Saab indossato da Andie MacDowell sarebbe stato meglio indosso ad una persona più giovane considerata l’audace scollatura. E anche il vestito verde firmato Gucci, c’è da dire che l’attrice Lupita non ha uno sterno molto femminile e una scollatura così profonda non le dona moltissimo.

Ma c’è chi non fa una piega e veste in modo esemplare il proprio abito: loro sono Natalie Portman in un Lanvin verde e Miranda Keer in un sensualissimo Oroton rosa.

natalie miranda lupita cannes

Elie Saab – Gucci – Lanvin – Oroton

Trasparenze, pizzo, “vedo non vedo” vanno molto in questa stagione ma c’è sempre chi sa vestire questo stile meglio di altre. E’ il caso di Emma Stone che batte Kate Blanchette 1-0 sul vestito corto, Oscar De la Renta contro Alexander Mcqueen…una bella lotta, ma per me questa volta vince Oscar!

Anche gli spacchi vertiginosi sono rischiosi per un red carpet bonton come quello di Cannes e in questo caso ho preferito l’originale taglio del Versace argentato indossato da Karlie Kloss rispetto ad un altro Versace nero un po’ stile spiderman indossato invece da Anja Rubik.

cannes2

Alexander McQueen – Versace – Versace – Oscar De la Renta

Alcune donne amano brillare ed ecco che anche a Cannes c’è chi opta per i materiale più luccicanti. Il vestito Armani che veste l’attrice Julianne Moore è molto bello ma come detto in precedenza una scollatura del genere addosso ad una signora della sua età forse è leggermente fuori luogo, come anche le piume sulla gonna dell’abito Elie Saab indossato dalla bellissima Naomi Watts.

Emily Blunt sceglie invece di fasciarsi in un accollato Stella McCartney bianco, sobrio ma impaiettato! Proprio come Melanie Laurent che sfila sul red carpet con un abito sottoveste Calvin Klain, dal taglio molto semplice ma argentato quanto basta per non passare inosservata.

moore watts blunt cannes

Armani – Elie Saab – Stella McCartney – Calvin Klain

Il combinato è una scelta stilistica che ben poche fanno data l’alta percentuale di abiti, ma anche qui ci sta i detto “c’è chi può e chi non può” e per la seconda volta Kendall Jenner PUO’!!! Molto bello il suo combo nero un po’ gipsy firmato Alaia, perfetto per la sua giovane età. Niente a che vedere con il combo bianco/nero di Versace indossato da Natasha Poly che sembra più un vestito di scena di un concerto di Madonna degli anni ’80!

combo cannes

Versace – Alaia

Vestiti bianchi a rischio “effetto sposa” ne abbiamo visti parecchi e alcuni ce ne sono piaciuti più di altri. Tutti bellissimi ma sicuramente ho trovato molto più originale l’abito in pizzo di Oscar De la Renta indossato da Soo Joo Park che fa un po’ sposa un po’ centrino ma ci piace lo stesso. Come ci piace e vince in eleganza sugli altri il vestito dal sapore antico firmato Elie Saab e fatto sfilare a Cannes da Charlotte LeBon.

Il Valentino trasparente presentato sul red carpet dalla bella e brava figlia d’arte Zoe Kravitz, l’ho trovato un pelino troppo sexy per l’occasione, anche considerando il personaggio un po’ controverso che lo indossa; e infine l’abito Gyunel di Cara Delavingne non è male, ma personalmente non amo le gonne asimmetriche e l’ho vista in vesti che le donavano decisamente di più.

cara zoe bianco cannes

Gyunel – Valentino – Elie Saab – Oscar De la Renta

Fra abiti bianchi, neri, argento e coloratissimi ma tutti rigorosamente tinta unita, troviamo anche chi preferisce qualche decorazione in più come la bella principessa di Monaco Charlotte Casiraghi che con il suo indiscutibile stile porta questo delizioso fiorato di Gucci, che a me personalmente non piace molto ma che per un personaggio come lei è assolutamente perfetto!

Discutibili gli abiti Valentino e Giles indossati rispettivamente da una Sienna Miller un po’ circense un po’ piccola fiammiferaia e una Kate Blanchette un po’ premaman.

kate sienna charlotte cannes

Giles – Valentino – Gucci

Questi ultimi vestiti escono da ogni altra categoria e per me sono tutti vincitori: un delicato San Lourant indossato da Lily Donaldson, un semplice ma elegante Dior blu indossato da Imogen Waterhouse, uno stilosissimo Burberry verde vestito da Poppy Delavingne e infine il fiabesco e super lavorato Zuhair Murad color acquamarina indossato dalla bella Li BingBing.

best dressed cannes 15

San Lourant – Dior – Burberry – Zuhair Murad

Insomma come riassunto di questo Festival di Cannes e in rappresentanza dei più meritati WIN e dei più scandalosi FAIL abbiamo la sempreverde Jane Fonda (icona di stile) e la stravagante (è dire poco) Elena Lenina.

best and worts cannes 15

#MET Gala 2015 – Chinese Red Carpet

Ieri a New York come ogni anno c’è stato il MET che praticamente è la festa di Anna Wintour, direttrice di Vogue (quella stronza che ha ispirato “il diavolo veste Prada“). Per questo evento tutti i riflettori sono puntati sugli abiti e quest’edizione aveva come tema la Cina. Andiamo a vedere come ogni celebrity ha liberamente interpretato questo tema.

"China: Through The Looking Glass" Costume Institute Benefit Gala - Arrivals

Anna Wintour in CHANEL

L’interpretazione è stata varia, c’è per esempio chi come Dolce e Gabbana rappresenta la Cina con delle pacchiane principesse fasciate in tessuti preziosi e sovrastate da corone vistose, ma questo non ci sorprende perché è decisamente nel loro stile e in realtà CI PIACE!

dolce e gabbana met15

Karen Elson & Courtney Eaton

C’è chi invece prende come spunto gli abiti tradizionali orientali, con differenti risultati: per esempio il colore e la forma di questo abito Prada non dona particolarmente all’attrice Emily Blunt, mentre come al solito Lady Gaga non passa inosservata grazie a questo mega kimono di Balenciaga, ma noi preferiamo lo stile più sobrio e curato di Maggie Q in abito Tory Burch che ricorda quasi una guerriera cinese. Infine Alexa Chung come sempre non sbaglia, bello il tessuto, bello il colore e la forma di questo abito Erdem (anche se le scarpe turchesi forse non ci stavano).

lady gaga met15

Alcuni stilisti in preda alla crisi creativa hanno optato per l’immagine simbolo della Cina: il dragone! E infatti Georgia May Jagger arriva sul red carpet con un interessante abito Gucci pieno di decorazioni orientali, peccato per i colori pastello scelti dallo stilista, un po’ un pugno nell’occhio! Ma il dragone della serata è stato senza dubbio quello arrampicato sulle tette della caliente JLo che pensava di fare scandalo con il semi nudo Versace ma non aveva considerato Kim e QueenBey che l’aspettavano al varco. Lol!

jlo met15

Constance Jablonski giustamente avrà fatto un veloce ricerca su google, avrà visto che in Cina la gente va in giro in ciabatte e non ci ha pensato due volte a presentarsi così…

constance jablonski in theory copia

Abito by Theory

Molto meglio invece la ricerca di Justin Bieber che vince il premio come uomo meglio vestito grazie a questa fantastica giacca Belmain dai dragoni dorati. Anche Khaleesi sarebbe orgogliosa di te JB!

jb met15

Ma passiamo a chi è stato capace di rubare la scena a tutti questi bellissimi abiti, anche perché era davvero impossibile che passassero inosservati: Solange si è trasformata in un ventaglio umano grazie a questo particolarissimo abito di Giles Deacon, Sarah Jessica Parker, vestita H&M, ha sfoggiato un copricapo che sembrava disegnato per un capo indiano drag queen. E infine Rihanna, che stenta a far parlare di sé grazie alla sua musica, non ha decisamente problemi ad essere la regina del red carpet…è tutto suo lo show grazie a questa enorme pelliccia gialla di Guo Pei, zeppa di ricami e succulenta come una tortilla de patata.

riri met15

C’è poi chi si è un po’ perso nella tematica orientale e ha usato prevalentemente il rosso e il dorato per cinesizzarsi: Amal Clooney più sfiziosa del solito con un total red John Galliano, Vanessa Hudston giovane e sbarazzina con un abito H&M altrettanto giovane e sbarazzino, Poppy Delavingne veste un rosso Marchesa stilosa come il resto della famiglia, e Zendaya sfila con un abito molto particolare di Fausto Puglisi che non centra particolarmente il tema ma che su di lei è perfetto.

amal poppy met15

In dorato abbiamo Naomi Campbell che veste uno scollatissimo vedo non vedo squamato di Barberrys, mentre le intrepide Kate Hudson in Michael Kors e Anne Hathaway in Ralph Lauren rischiano il ridicolo optando per arrotolarsi come mummie d’alto borgo in vesti d’oro…ma alla fine il risultato su di loro non è poi così malaccio!

dorato met15

Qualcuno nonostante essere uscito fuori tema è riuscito almeno ad essere elegante, e loro sono la bellissima Sofia Vergara in abito Marchesa che, assieme a Selena Gomez in abito Vera Wang, penso siano le uniche latine con un briciolo di buon gusto. Kendall Jenner è tanto bella che fa la sua porca figura anche in questo semplice Calvin Klein verde, Claire Danes in abito Valentino non da lezioni di stile ma la sua compostezza è sempre molto apprezzata.

sofia selena kendall met15

Io personalmente mi sono innamorata del vestito/sacco firmato Balenciaga indossato da Carey Mulligan capace di nascondere qualsiasi difetto grazie alla sua forma. Katie Holmes migliora dall’orrendo abito giallo dell’anno scorso e veste un blu stellato Zac Posen (peccato per la pettinatura alla Valentina), infine le gemelle Olsen sono sempre più inquietanti nei loro neri Dior ma mantenendo una certa classe…questo c’è da dirlo!

ketie holmes met15

Fra tutte queste belle donne e bei vestiti c’è chi forse non ha letto bene l’invito ed ha non solo completamente dimenticato il tema ma ha anche indossato abiti dal discutibile buon gusto. Loro sono Katy Perry e Madonna fedelissime a Moschino e Fka Twings in un orrendo Christopher Kane rinominato “la terza gamba“.

katy perry madonna met15

Ma come potevamo dimenticarci di loro…le donne che i vestiti preferiscono non indossarli: Kim Kardashian e Beyoncé! Come faremmo senza di voi?!

kim e beyonce met15

Roberto Cavalli & Givenchy

Le Donne di Milano – MFW 2015

Com’è la donna presentata alla settimana della moda milanese?! Guardate e scopritelo con noi…

Abbiamo la DONNA VIAGGIATRICE che sembra viaggiare oltre che nello spazio anche nel tempo. Possiamo notare chiaramente i richiami storici di questi abiti che percorrono tutte le decadi del novecento, dall’accollato abito da crocerossina anni’50 passando per le femministe dal collo alto e pantaloni a palazzo, fino all’impermeabile anni’70 di Derrik e i colori appariscenti dei fantastici ’80!

mfw1

Chicca Lualdi – Luisa Beccaria – Emilio Pucci – Jil Sander – Fausto Puglisi

Come ho anticipato anche le influenze culturali contano e la donna moderna sembra girare il mondo attraverso una passerella. Abbiamo l’eschimese, la bambola russa, la torera (sulla scia di Madonna), la geshia e persino la versione femminile di Laurence d’Arabia o una possibile terrorista dell’Isis.

mfw2

Dsquared2 – Alberta Ferretti – Elisabetta Franchi – Elisabetta Franchi – Nicholas K

La DONNA BON TON dall’aria composta e i colori pastello è stata contrapposta in questa settimana milanese alla DONNA DALL’ELEGANZA MASCHILE che con doppi petti e giacche fa la sua porca figura. A parte la collezione di Gucci che quest’anno ha deciso di andare in ferie e proporre gli stessi identici abiti per uomini e donne, per il resto un bel 9+!

mfw3

Les Copains – Les Copains – Luisa Beccaria – Prada

mfw4

Costume National – Fendi – Giorgio Armani – Gucci

L’altra tendenza che abbiamo individuato in queste sfilate è stata quella del ritorno del dimenticato Bomber. Era davvero il caso?! Questi materiali per “la gente al di là del muro” assieme a strani tagli di abiti (stile fantasma di PacMan) ci hanno presentato la DONNA SENZA FORME

mfw5

Ermanno Scervino – Fendi – Stella Jean – Genny

La DONNA TAPPEZZERIA c’è sempre in tutte le Fashion Week e questa volta a dominare sono i colori autunnali. In sostanza una tappezzeria color cacca, perfetta per un negozio DesIgual! Lol

mfw6

Etro – Etro – Just Cavalli – Roberto Cavalli

La DONNA DI PERIFERIA è quella pensata da Moschino che prende dei tagli sportivi e ci stampa sopra dei cartoni animati e per le serate di gala ecco che compare il vestito da sera con fantasia graffiti. Sarà ma io con questi abiti riesco a immaginare solo Miley Cyrus, che non è esattamente un esempio di eleganza.

moschino mfw2015

Altri due stilisti sempre fedeli alla linea sono stati Philipp Plain con la sua DONNA GUERRIERA e Versace con la DONNA VERSACE fra il vecchio e il nuovo, fra la greca colorata allo storico logo anni ’90 che non può che farci ricordare i tempi di Cindy Crawford e Claudia Shiffer.

mfw7

La BELLEZZA è relativa al Tempo e allo Spazio

Dei video usciti negli ultimi tempi su youtube hanno mostrato come gli standard di bellezza siano cambiati negli anni e come cambino anche a seconda del posto in cui ci si trova.

corpo donne decenni

Osservando il corpo della donna negli anni, si dimostra come questo sia sottoposto ai cambiamenti fisici dettati delle mode e come rappresenti con la sua forma un messaggio che riflette la società in cui vive. Antico Egitto, antica Grecia, impero Cinese, rinascimento Italiano, Inghilterra vittoriana e America Hollywoodiana. Negli ultimi 100 anni poi questi cambi sono stati sempre più veloci, globalizzati e drastici a distanza di singoli decenni.

Nei primi anni del secolo le donne erano strette dentro a dei bustini torturatori, che le facevano la vita piccola piccola (oltre alla vita impossibile) che faceva apparire i fianchi più formosi del normale. Delle pin up piccole di statura ma dal collo lungo, una femminilità potente ed elegante.

10-20-30

Evelyn Nesbit – Mary Pickford – Jean Harlow

Dagli anni 40 la donna acquista una postura decisa ma senza perdere quell’eleganza di cui la Hepburn porta la bandiera. A lei subentra una figura rappresentativa del decennio del dopoguerra, molto più piena e abbondante (in salute), in cui il seno e il fondo schiena grande conquistano un ruolo fondamentale nel gioco della seduzione. E poi all’improvviso nel 1960 tutto scompare (ma proprio tutto!). All’opulenza viene sostituita la delicatezza e la perdita di tutto ciò che è in eccesso, compreso il peso. Vengono addirittura prescritte anfetamine per dimagrire.

40-50-60

Katherine Hepburn – Elizabeth Taylor – Twiggy

Nel ’70 le pretese sono sempre di più e oltre ad essere magre ci viene chiesta anche una certa altezza e tonicità. Il seno torna a crescere e ad essere messo in mostra ma purtroppo la lotta al carboidrato continua! Sigh! I favolosi anni ’80 seguono su questa linea e l’evoluzione della moda aiuta a mettere in evidenza le gambe kilometriche delle Top Model come Elle MacPherson grazie alla famosa mutanda sgambata. Nel 1990 poi Kate Moss e la droga fanno capolino e le donne si torturano per diventare completamente piatte ovunque riuscendo a creare nella mente degli uomini una connessione diretta fra il termine “sexy” e lo scheletro umano!

70-80-90

Farrah Fawcett – Elle MacPherson – Kate Moss

Con il nuovo millennio viene scoperto che anche le donne hanno la tartaruga ed ecco che tutte lì a fare palestra e a spruzzarsi vernice abbronzante. Chi l’avrebbe detto che oggi giorno tutti quei muscoli si sarebbero concentrati in una sola zona. Il Booty World per me è ancora un mistero! Nel 2025 forse capirò!

00-10

Britney Spears – Kim Kardashian

Come avete potuto vedere con queste foto anche le pettinature e il tipo di trucco sono cambiati negli anni e nel video che segue è curioso vedere come si sono evolute queste due cose per la donna bianca e quella di colore.

E per finire vorrei mostrarvi quest’ultima clip, in cui si vede come ogni paese abbia un diverso gusto estetico dimostrato dal modo in cui concepiscono il fotoritocco sulla base di una stessa foto. Assurdo e molto molto INTERESSANTE!!!

Vestiti da Sposa – Lady Gaga non ci deludere!!!

Lady Gaga ha pubblicato ultimamente una foto su Instagram in cui era ritratto il diamantone avuto in regalo dal ragazzo come proposta di matrimonio. E brava la signorina Germanotta! Qualche giorno fa poi si è presentata sul red carpet degli Oscar con un enorme vestito bianco. Che si stia preparando al grande giorno?! Chissà. Noi proviamo a darle e a darvi qualche consiglio di stile.

ladygaga matrimonio

1) Rosa Esteva (stilista spagnola) per Cortana Bridal Collection – collezione delicata, semplice, dai tessuti preziosi come tulle raso e pizzo. Pensato per una sposa originale e dalle forme sottili, abiti che evidenziano la femminilità con una compostezza d’altri tempi.

cortana sposa cortana sposa

2) Vera Wang – si sa che è una delle migliori nel campo e si sa anche che non tutti possono permettersi un suo abito ma a noi piace sognare e sopratutto ammirare le sue bellissime creazioni. Questo il nostro preferito della collezione Primavera 2015.

sposa vera wang

3) Candy Antony – marchio britannico nato nel 1996 che da libero sfogo al colore e alla fantasia creando degli incredibili vestiti da sposa ispirati alla moda degli anni ’50/’60. Conviene davvero farsi un viaggetto a Londra e optare per qualcosa di realmente originale! Gli amici ammireranno il vostro coraggio vintage e la nonna si commuoverà sicuramente a vedere che indosserete un abito simile a quello che lei indossò!

sposa candy antony

4) Sarah Barrett per Lyn Ashworth – anche questa una stilista britannica che realizza tutti i suoi abiti a mano e personalizzati. Noi ne abbiamo trovato uno che ci ha fatto decisamente innamorare! Molto molto elegante, con copri spalla rimovibile in modo da trasformare il vestito in un batter d’occhio!

sposa lyn ashworth

I vestiti di Sanremo 2015…quelli da salvare!

Aspettando di commentare gli abiti che indosseranno le star del cinema stasera alla Serata degli Oscar, facciamo un ripasso su quello che hanno indossato le star di casa nostra durante il Festival della canzone italiana.

7) Chiara si è presentata alla prima serata con un bellissimo vestito giallo di Stella McCartney, peccato che l’abbia abbinato con delle zeppe non all’altezza.

chiara in stella mccartney

6) Lady Tata ha invece optato per lo stilista Francesco Paolo Salerno, in tutte le serate ha indossato un suo abito ma questo è quello che abbiamo preferito. Molto elegante!

tatangelo in francesco paolo salerno

5) Rocio è stata una delle meglio vestite di tutto il Festival, indossando diversi stili e stilisti. Fra i nostri abiti preferiti c’è questo leggermente nuziale Roberto Cavalli a sirena. Diciamo che per un vestito così bisogna averci il fisico. Ve lo immaginate su Emma?!

rocio in roberto cavalli2

4) Sempre Rocio in uno spagnoleggiante ma semplice Armani Privé

rocio in armani privé

3) sul podio abbiamo una delle dive super ospiti che ha stregato il pubblico di Sanremo anche per la sua eleganza. Charlize Theron veste un bellissimo abito Jenny Packham

theron in jenny packham

2) torniamo su Rocio e su questo bellissimo abito di Roberto Cavalli, semplice ma dalle tonalità preziose. Bello bello bello! Fortuna che Cavalli ha smesso di fare la roba zebrata!!!

rocio in roberto cavalli

1) il nostro abito preferito in assoluto è stato indossato ovviamente sempre da lei, l’unica valletta degna di questo nome, Rocio. Questa volta un principesco abito rosso di Alberta Ferretti che tutte qui in redazione sogniamo di indossare.

rocio in alberta ferretti